DI LUCA E’ SCEMO SCEMO

ABRUZZESI: GENTE SUB-NORMALE.

Dopo l’indegna gazzarra al Block Haus e non le scuse (CHE TUTTI S’ATTENDEVANO), ma la sua rivendicazione e medievale teorizzazione su GazzaSpace, Gazzetta (“siamo gentili noi abbruzzesi: non abbiamo impiccato Pellizotti ad un albero dei nostri boschi”) e non 1 sola parola civile da di Luca (se questo  mongolo è il loro leader: 1 capace di correre 1 intero Giro come i Tori all’Arena: vede sempre rosa e corre sempre  – SI. MA PER Menchov, o per chi passa di là per caso – L’ha constatato persino suo suocero, che corre da imbecille. SE QUESTO E’ IL LEADER, IL MEGLIO…).
Dopo questa ampia e reiterata evidenza empirica (segnalata da tutta la stampa sportiva  mondiale – si è osservato che così si giustificano gli sputi fiamminghi ai nostri Campioni):

1. Esistono buoni, robusti motivi per ritenere che la maggioranza, o  almeno una consistente minoranza del popolo abruzzese, siano sub-normali.
2. Qualcuno li informi che a loro non appartiene nessun territorio legale: è Repubblica Italiana e vi vigono le sue leggi. (Fatta salva – ma solo in àmbito di filosofia e sociologia politica, e non di diritto vigente certo! -, la sana dialettica centro-periferia, con gli autonomismi da Codice Barbaricino cari a Bastianino Brusco, lettore di Gourvitch).
3. Voi sub-abruzzesi potete provare ad impiccare 1 corridore veneto. Se poi calano gli alpini stavolta non a salvarvi, ma a demolirvi, però, poi non vi dovete lamentare.

SPO:CICLISMO; 7^ TAPPA GIRO D'ITALIA CENTOANNI

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: