chi di mafia ferisce …

Segnato dalle frasi giuste ma anche formalistiche del solito Napolitano fuori tono, s’inscena la deposizione del re di Arcore. Che la sua accumulazione originaria si fosse fatta in Trinacria era un’evidenza empirica –   lo spevano i sassi; ma ora i nodi …

La Repubblica – http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/cronaca/mafia-10/resa-dei-conti-1/resa-dei-conti-1.html?rss

INCHIESTA – Il peso del ricatto al premier della famiglia di Brancaccio sembra legato all’inizio della sua storia di imprenditore

Sono i soldi degli inizi del Cavaliere

l’asso nella manica dei fratelli Graviano

Più che un eventuale avviso di garanzia per le stragi del ’93, il premier dovrebbe
temere il coinvolgimento da parte delle cosche sulle storie di denaro affari e politica
di ATTILIO BOLZONI e GIUSEPPE D’AVANZO

“Filippo Graviano mi parlava come se fosse un suo investimento, come se la Fininvest fossero soldi messi da tasca sua”. Per Gaspare Spatuzza, da qualche parte, la famiglia di Brancaccio ha “un asso nella manica”. Quale può essere questo “jolly” non è più un mistero. Per i mafiosi, che riferiscono quel che sanno ai procuratori di Firenze, è una realtà il ricatto per Berlusconi che Cosa Nostra nasconde sotto la controversa storia delle stragi del 1993.

FAQ. CHE DIFFERENZA PASSA TRA  i e a ii Repubblica? 1 sola:

1) nella i c’era Andreotti che la comandava – con tutte le coperture della guerra fredda, dal Vaticano alla CIA – ed allo stesso tempo COMANDAVA Cosa Nostra, ammazzava giudici a Milano, i suoi partner deviavano le BR da lui a Moro, poi lui assassinava il gen. Della Chiesa (che aveva capito tutto su Moro e non solo);

2) nella ii la mafia ha mandato un suo scagnozzo qualsiasi (non certo il suo Presidente) ad occupare il potere, 1 bravo a raccontar barzellette, impomatato per apparire nei TIGGI’.

3) Lo Stato ha perso quei gradi di libertà dall’anti-Stato che PARADOSSALMENTE garantiva la personalità carsica e dissociata, multipolare e malata di Divo Giulio Primo.

FANKULO LO STATO ITALIANO! RIBELLARSI E’ GIUSTO